Festa del lavoro e Missione del lavoro: un augurio speciale a tutti!

Buon primo maggio a tutti e auguri per la festa dei lavoratori!

Questo augurio deve essere rivolto proprio a tutti. Sicuramente a tutti quelli che nella quotidianità professionale svolgono il proprio impegno. Ma anche e soprattutto a quelle persone che svolgono la propria importante attività all’oblio dei riflettori della visione comune: assistenti, casalinghe/i, studenti, etc.

Insomma questo augurio e questa giornata di festa è e deve essere rivolta proprio a tutti. Perché grazie alla attività quotidiana di ognuno di noi che si esplica la missione del lavoro, nonché la personale missione umana.

La missione del lavoro

La missione del lavoro nell'evoluzione umana di Klaus J. Fintelmann
La missione del lavoro nell’evoluzione umana di Klaus J. Fintelmann

Ho letto un libro un po’ di tempo fa che mi ha davvero illuminato si chiama:

La missione del lavoro nell’evoluzione umana di Klaus J. Fintelmann ed edito da Filadelfia Editore.

Un libro piccolissimo, ve lo divorerete, di appena 64 pagine, ma intesissime. Lo scopo del libro è dare una serie di spunti riflessivi per comprendere il motivo per il quale svolgiamo una determinata attività professionale e come svolgerla nella maniera più appassionata porta al vero cambiamento del mondo.

 

Il lavoro come nostra impronta nel mondo

Si, perché attraverso la propria attività lavorativa si porta la propria impronta nel mondo. Riflettiamoci un attimo.

  • Ognuno di noi svolge la attività professionale al meglio delle proprie potenzialità. Infatti è grazie alle nostre capacità che veniamo incaricati del nostro lavoro.
  • Lo svolgiamo con intelletto e se abbiamo bisogno di approfondimenti scegliamo gli opportuni percorsi formativi.
  • La nostra attività lavorava è solo nostra e in quel determinato modo la possiamo svolgere solo noi (un’altra persona la svolge in maniera diversa).
  • Infine, che lo voglamo o meno, il nostro visuto interiore di gioie e dolori si riflette nella attività professionale, sempre!

Quindi? Il lavoro è uno dei  momenti chiave in cui interagiamo con il mondo?

La lettura del libro “La missione del lavoro”, per me è stato un toccasana. Uno di quei libri che ti accendono la riflessione e ti instradano verso il proprio desiderio professionale. Alla fine della lettura, io scelsi appunto di occuparmi delle persone attraverso la fotografia.

Il lavoro nel primo articolo della Costituzione Italiana

I primi articoli della Costituzione Italiana
I primi articoli della Costituzione Italiana

Che significato ha il fatto che noi italiani l’importanza del lavoro l’abbiamo scritta proprio nel primo articolo della costituzione? Ve lo siete mai chiesti?

Io molte volte e mi farebbe piacere disquisirne con voi!

«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Qualche deduzione logica… proviamo insieme!

 

Dal momento che il lavoro può essere assolutamente visto e sentito come la nostra missione umana e di vita, possiamo secondo voi affermare che noi italiani abbiamo insita in noi, visto che è scritto anche nella costituzione, la vocazione e missione di apportare umanità nel mondo attraverso il nostro lavoro?

Questo ragionamento lo facevo un po’ di tempo fa con la mia amica Enrica Ligi e mi suonava davvero appassionante… (commentate e ci illuminiamo a vicenda).

Se poi ci aggiungiamo che le più grandi espressioni artistiche sono italiane, che le più grandi idee sono sorte in Italia, direi che possiamo sentirci orgogliosi dell’esempio che siamo per il mondo!

Giusto???

In bici per Roma fotografando i festeggiamenti

Bene, oggi ho deciso di dedicarmi questa giornata di festeggiamenti! E mi sono chiesto chissà come saranno i festeggiamenti in giro per Roma?

Presto fatto! Ho preso la mia bici e ho girovagato per Roma in cerca di curiosità. Ed è stato appassionante scoprire quanta gente si è mossa in tuta e portapranzo in mano (ovvero braciate a perdita d’occhio) a vivere la natura e le proprie amicizie.

Aggiungiamo anche che se in Italia ti dovessi sentire un poco solo, non c’è nulla da temere, perché incontrerai sulla tua strada una amicizia pronta ad accoglierti e ospitarti per il pranzo…

Ve la ricordate la canzone “Aggiungi un posto a tavola?”.

Beh, si, parla proprio della nostra più bella qualità: l’anima di cuore tutta italiana!

Insomma sono uscito di casa presto, ho incontrato tanti visi felici e festeggianti, ho scattato foto a non finire (ne posto alcune per condividere) e ho trovato un gruppo di amici pronti ad aggiungere un posto a tavola…

W l’Italia e è veramente un paese pieno di luce, pronto a diffondere gioia ovunque.

Un po’ di immagini del giro in bici per Roma

Ecco a voi un po’ di immagini tra i fantastici lavoratori in Roma…

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy & Cookie Policy OK